Abruzzo: Contributi per famiglie con componente affetto da patologia oncologica - Anno 2023

Data chiusura
24 Oct 2023
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 100 000

Descrizione

Modalità di attuazione della legge regionale 10 dicembre 2019, n. 42 e ss.mm.oo. per il riconoscimento di contributi su spese di viaggio, vitto e alloggio in favore delle famiglie che hanno all'interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da patologia oncologica o sia in attesa di trapianto o sia stato sottoposto a trapianto – Annualità 2023 (D.G.R. n. 459 del 31/07/2024)

 

Obiettivo

La Regione Abruzzo ha previsto un contributo in favore delle famiglie che hanno all'interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da patologia oncologica o sia in attesa di trapianto o sia stato sottoposto a trapianto, per le spese per viaggi, vitto e alloggio, sostenute nell’anno 2022. Per famiglia è da intendersi anche quella unipersonale, cioè formata da un solo componente.

Beneficiari

Destinatari degli interventi previsti dalla legge regionale sono le persone fisiche, residenti nella Regione Abruzzo, componenti di nucleo familiare o costituenti nucleo monopersonale, affette da patologie oncologiche e/o da patologie per le quali sono in attesa di trapianto o sono state sottoposte a trapianto e per le quali sia stata riconosciuta la condizione di disabilità' ai sensi dell'articolo 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

Interventi ammissibili

Gli interventi a favore delle famiglie constano in contributi economici per spese di viaggio, vitto e alloggio, sostenute nell’anno 2022 e rimaste a carico, connesse a visite e/o trattamenti radioterapici, chemioterapici e ad ogni altra prestazione fruiti presso strutture sanitarie pubbliche o private accreditate dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN), per la cura di patologie oncologiche e/o per le quali è previsto o è stato effettuato un trapianto.

Budget e Tipologia di incentivo

Per l’anno 2023, per l’erogazione di detti contributi su spese sostenute (pagate e quietanzate) nell’anno 2022, l’apposito fondo presenta una dotazione finanziaria di € 100.000.

Tali risorse saranno assegnate secondo l’ordine della graduatoria finale formulata in esito .

I contributi a rimborso delle suddette spese di viaggio, vitto e alloggio, attestate attraverso documentazione fiscalmente valida, ove prevista, e intestata ai destinatari dei contributi o agli accompagnatori, sono riconoscibili: 

  • fino alla misura massima del 100 per cento delle spese di viaggio dal luogo di residenza o domicilio del paziente a quello di cura se effettuato con comuni mezzi di trasporto pubblico o con autoambulanza; 
  • fino alla misura massima del 50 per cento delle spese di viaggio dal luogo di residenza o domicilio del paziente a quello di cura se effettuato con mezzi propri, di famiglia o di terzi calcolando la spesa carburante ad un quinto del costo medio della benzina nell’anno 2022 per i chilometri percorsi dal domicilio del paziente alla struttura sanitaria in cui sono effettuati i trattamenti clinici e percorso inverso; 
  • fino alla misura massima dell'80 per cento delle spese di mantenimento nel luogo di cura limitatamente al periodo previsto per le prestazioni. 

I contributi a rimborso di spese di viaggio, vitto e alloggio, sostenute da un familiare accompagnatore, non necessariamente appartenente al nucleo del paziente, la cui presenza sia certificata come necessaria dalla struttura competente dell'azienda sanitaria locale, sono riconoscibili: 

  • fino alla misura massima del 100 per cento delle spese di viaggio dal luogo di residenza o domicilio del familiare accompagnatore a quello di cura del paziente, se effettuato con i comuni mezzi di trasporto pubblico; 
  • fino alla misura massima dell'80 per cento delle spese di mantenimento (vitto e alloggio) nel luogo di cura limitatamente al periodo previsto per le prestazioni. Il rimborso del taxi è previsto solo se utilizzato al di fuori del Comune di residenza e all'interno del Comune dove viene erogata la prestazione, con un massimo di due viaggi al giorno per raggiungere la struttura sanitaria. 

Il limite massimo del contributo riconoscibile per ogni valida istanza presentata è fissato in € 2.000,00 ovvero in € 3.000,00 nel caso il contributo afferisca anche a spese sostenute per o dall’accompagnatore.

Tempi e scadenze

Le istanze vanno inviate entro le ore 23:59.59 del 24 ottobre 2023.

Aggiornamenti e Link

D.G.R. n. 459 del 31/07/2024 e Bando 

Regione Abruzzo - Pagina dedicata alla misura

Pubblicato
29 Aug 2023

Beneficiari e Finalitá

Stato agevolazioni
Inattive
Organizzazione
Privato
Settori
Sanità, Sociale
Finalita'
Inclusione social
Ubicazione Investimento
Abruzzo

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.