Avviare una nuova impresa in 1 giorno

 

Il decreto Bersani sulle liberalizzazioni, convertito con modificazioni nella legge 2 aprile 2007, n. 40, introduce una importante novità sulla disciplina formale delle comunicazioni di avvio, variazione e cessazione dell'attività d'impresa: una sola comunicazione al registro delle imprese sostituirà tutti gli adempimenti amministrativi finora previsti e verrà rilasciata in tempo reale una ricevuta consentirà l'istantaneo "via libera" alla nuova attività.
Gli adempimenti amministrativi di carattere nazionale per cui varrà tale comunicazione sono quelli per l’iscrizione al registro delle imprese, all’Inps, all’Inail e per l’ottenimento del codice fiscale e della partita Iva.

In particolare, l’interessato, a fini dell’avvio dell’attività di impresa, presenta all’Ufficio del registro delle imprese della Camera di Commercio, di norma per via telematica o su supporto informatico, la comunicazione unica per gli adempimenti necessari. Verrà così rilasciata subito una ricevuta che costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività imprenditoriale, se sussistono i requisiti di legge. Le amministrazioni pubbliche, naturalmente, continueranno a svolgere i controlli sulle attività di impresa, ma questo non potrà più ostacolare l’avvio delle attività.
La stessa procedura si applica anche in caso di modifiche o cessazione dell’attività d’impresa; la Camera di commercio assicurerà, gratuitamente, d’intesa con le associazioni imprenditoriali, l’aiuto necessario ai privati, considerato che, per garantire la rapidità, le comunicazioni e gli atti amministrativi dovranno svolgersi per in via telematica.

La novità deriva dall'art. 9 del decreto legge "Bersani", che modifica sostanzialmente la funzione dell'ufficio del Registro delle imprese, perchè attualmente la comunicazione alla CCIAA deve essere fatta entro 30gg dall'inizio delle attività d'impresa ed ha valenza come pubblicità legale; tale attività - con il decreto Bersani - non potrà invece essere avviata se non viene prima inoltrata la comunicazione unica all'ufficio.
La procedura vale per tutti i tipi di imprese, sia individuali che collettive, non solo per le nuove iscrizioni ma anche per le modifiche e le cancellazioni.

Ai sensi del comma 8 dell'art. 9 del D.L. n. 7/2007, la nuova procedura entra in vigore a decorrere dal 18 luglio 2007; gli interessati possono ancora però presentare separatamente le richieste fino al 18 gennaio 2008.

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.