Approvazione definitiva per lo Statuto delle imprese - Legge n. 180-2011

 

Aula Montecitorio - Foto di RuandaBitDopo aver incassato il voto favorevole del Senato lo scorso 20 ottobre, lo Statuto delle imprese è stato ieri licenziato definitivamente dalla Camera, senza modifiche. Il documento ha la finalità di definire la natura giuridica delle micro, piccole e medie imprese, in linea con le indicazioni formulate a livello comunitario attraverso lo Small Business Act.

Obiettivo dello Statuto è sostenere la produttività, l'innovazione e la competitività delle MPMI e favorire la nascita di nuove imprese, con particolare riferimento ai giovani e alle donne.

Per fare questo, il provvedimento si concentra, da un lato, sulla semplificazione burocratica e sulla riduzione degli oneri amministrativi, dall'altro sulla garanzia della trasparenza nei rapporti tra mondo imprenditoriale e PA, in particolare per quanto riguarda gli appalti pubblici e i bandi per l’accesso agli incentivi da parte delle micro, piccole e medie imprese.

A questo proposito lo Statuto attribuisce anche una delega al governo per l'emanazione di norme volte al riordino degli incentivi alle imprese e di una "Legge annuale per le MPMI", da presentare alle Camere entro il 30 giugno di ogni anno.

Tale legge conterrà il quadro degli interventi per la promozione delle micro, piccole e medie impresa da realizzare per l’anno successivo e una relazione sui risultati conseguiti nell'attuazione dei principi dello Small Business Act.

Links

Statuto delle imprese - Scheda di lettura

Disegno di legge n. 2626/2011 (Bozza provvisoria)

Legge 11 novembre 2011, n. 180 "Norme per la tutela della liberta' d'impresa. Statuto delle imprese" (GURI n. 265 del 14 novembre 2011)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.