Ristrutturazione di grandi imprese in crisi - L. n. 166/2008

 
In data 27 ottobre 2008 è stata pubblicata, ed è entrata in vigore dal 28 ottobre 2008, la L. 27 ottobre 2008, n. 166 che ha convertito in legge, con modificazioni, il D.L. del 28 agosto 2008, n. 134, recante disposizioni urgenti in materia di ristrutturazione di grandi imprese in crisi.
Secondo il provvedimento emanato:
  • il Presidente del Consiglio dei Ministri, o il Ministro dello Sviluppo economico, con proprio decreto, accorda l'ammissione alla procedura delle imprese in crisi operanti nei servizi pubblici essenziali, nomina il Commissario straordinario (il quale individua l'acquirente mediante trattativa privata e fissa il prezzo di cessione ad un valore non inferiore a quello di mercato) e può prescrivere specifiche attività per il raggiungimento dell'obiettivo di risanamento;
  • il Ministro dello Sviluppo economico approva il programma del Commissario, nomina l'istituzione finanziaria indipendente per la stima dei beni aziendali da vendere, autorizza affitti e cessioni dei complessi aziendali;
  • il Commissario straordinario individua l’acquirente mediante trattativa privata e fissa il prezzo di cessione ad un valore non inferiore a quello di mercato.
Il decreto prevede inoltre misure per la tutela dei lavoratori e l'indennizzo per i piccoli azionisti o gli obbligazionisti.

Nello specifico,  piccoli azionisti e/o obbligazionisti di Alitalia-Linee aeree italiane S.p.A., che non abbiano esercitato eventuali diritti di opzione aventi oggetto la conversione dei titoli in azioni di nuove società, sono ammessi ai benefici di cui all'articolo 1, comma 343, della legge 23 dicembre 2005, n. 266.
(Fonte: Legge 27/10/2008, n. 166 - G.U. 27/10/2008, n. 252, Decreto Legge 28/08/2008, n. 134 - G. U. 28/08/2008, n. 201)
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.