LIFE 2014-2020: il Pe approva i finanziamenti per l'ambiente

 

Ambiente - foto di blmiers2Con 568 voti a favore, 20 contrari e 21 astensioni, il Parlamento europeo ha approvato il programma LIFE 2014-2020. Lo strumento finanziario dell'Ue a sostegno dei progetti per l'ambiente avrà una dotazione di 3,1 miliardi di euro.

A seguito del negoziato tra il Pe e il Consiglio dei ministri dell'Ue, il budget di LIFE per il prossimo settennato aumenterà rispetto ai 2,2 miliardi attuali e lo strumento prevederà un sotto-programma separato per l'azione per il clima, nuovi fondi per 'progetti integrati' e risorse per la tutela della biodiversità.

I 'progetti integrati' consentiranno il finanziamento congiunto da parte di vari fondi comunitari per affrontare le sfide relative all'applicazione delle normative sulle acque, i rifiuti, la qualità dell'aria e la protezione della natura.

Nella programmazione 2014-2020, i progetti saranno ammessi al finanziamento unicamente sulla base della loro qualità e del loro potenziale, con un metodo più trasparente rispetto alle attuali dotazioni indicativamente assegnate a ciascuno Stato membro. Alcune misure di capacity-building aiuteranno inoltre i paesi e le regioni che hanno tassi di selezione dei progetti più bassi della media a realizzare iniziative di qualità superiore.

"LIFE è un programma di finanziamento piccolo, ma estremamente popolare e di successo. Per oltre 20 anni ha facilitato gli investimenti in progetti ambientali e climatici, compresi i fondi per Natura 2000, la rete europea delle zone protette”, ha affermato il relatore Jutta Haug. "Ora incoraggio i paesi e le regioni ad avvalersi di questa opportunità”, ha concluso la Haug, ricordando che sono previsti anche fondi specifici per aiutare i soggetti interessati nella preparazione dei progetti integrati.

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.