UE: cooperazione, consultazione pubblica sul programma MED 2014-2020

 

Mar Mediterraneo - foto di gnuckxLa Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sul nuovo programma comunitario per la cooperazione transfrontaliera nel Mediterraneo, MED 2014-2020.

Il programma, cofinanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale (FESR) coinvolge i seguenti paesi:

  • Albania,
  • Bosnia-Erzegovina,
  • Montenegro,
  • Croazia,
  • Cipro,
  • Francia (5 regioni: Corsica, Languedoc-Roussillon, Midi-Pyrénées, Provence Alpes Côte d'Azur, Rhône-Alpes),
  • Italia (19 regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle D’Aosta, Veneto),
  • Malta,
  • Portogallo (3 regioni: Algarve, Alentejo, Lisbona),
  • Slovenia,
  • Spagna (6 regioni autonome: Andalusia, Aragona, Catalogna, Isole Baleari, Murcia, Valencia e le città di Ceuta e Melilla),
  • Regno Unito (Gibilterra).

Albania, Bosnia-Herzegovina e Montenegro aderiscono al programma tramite lo strumento di assistenza preadesione (IPA).

La consultazione pubblica, aperta fino al 30 aprile 2014, verte sul programma operativo per il periodo 2014-2020, di cui la Commissione Ue ha redatto una prima bozza.

Secondo il documento provvisorio il programma sarà dotato di un budget di oltre 224,3 milioni di euro e contribuirà alla messa in atto degli obiettivi definiti nella strategia Europa 2020 e dell’Agenda territoriale 2020.

Links
Consultazione pubblica

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.