Fondi europei: Agenzia Coesione, pieno accesso per i professionisti

 

I liberi professionisti sono destinatari a tutti gli effetti dei fondi europei 2014-2020 e non possono essere esclusi dai bandi

Professionisti

Il regime forfettario 2016 per partite Iva previsto dalla legge di stabilità

Legge Stabilita' 2016 - misure per professionisti, autonomi e piccole imprese

Un chiarimento del direttore dell'Agenzia per la Coesione territoriale Maria Ludovica Agrò spazza via gli ultimi dubbi sull'accesso dei professionisti ai fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE) 2014-2020: come previsto dalle norme Ue e confermato dalla legge di Stabilità 2016, i Programmi operativi non possono discriminare i professionisti, né porre condizioni e requisiti che ne limitino l'accesso ai bandi pubblici.

Ue - linee d'azione per libere professioni

La subordinazione dell'accesso dei professionisti ai fondi Ue al possesso di specifici requisiti, come l'iscrizione a determinati Ordini e Albi o al Registro delle imprese, non è ammessa, ha chiarito Agrò. I liberi professionisti sono infatti equiparati dalla normativa europea “alle piccole e medie imprese come esercenti attività economica, a prescindere dalla forma giuridica rivestita”.

La lettera dell'Agenzia per la Coesione è stata indirizzata alle Autorità di gestione dei Programmi operativi nazionali e regionali (PON e POR), in risposta ai numerosi appelli del mondo delle professioni per un pieno adeguamento dell'Italia alla normativa europea.

L'auspicio, ora, è che oltre a tenere conto del chiarimento per la redazione dei prossimi bandi, le Autorità di gestione rettifichino anche gli avvisi già pubblicati, in modo da garantire ai professionisti le medesime opportunità offerte alle PMI.

Non solo. Come sottolineato dal presidente dell’AdEPP Alberto Oliveti, insieme al diritto al piano accesso ai finanziamenti Ue, la lettera afferma che “i liberi professionisti equiparati alle PMI possono partecipare ai bandi di gara per un appalto pubblico di lavori, servizi o forniture”, laddove in possesso delle capacità tecniche e finanziarie previste dalla procedura di selezione.

> Circolare Agenzia Coesione territoriale

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.