Fondi UE: ok a programmi per promozione prodotti agricoli

 

Promozione prodotti agricoliLa Commissione europea ha selezionato i programmi destinatari dei fondi UE per la promozione dei prodotti agroalimentari.

Fondi UE - finanziamenti per promozione prodotti agricoli

Ammontano a 172 milioni di euro per risorse che la Commissione europea ha in programma di stanziare per la promozione dei prodotti agroalimentari dell'UE in Europa e nel resto del mondo. 79 le campagne che saranno finanziate nel corso dei prossimi tre anni per promuovere un'ampia gamma di prodotti agroalimentari europei, da quelli lattiero-caseari agli ortofrutticoli.

"L'Europa è nota in tutto il mondo per la buona qualità dei suoi prodotti alimentari e per il suo patrimonio culinario. I produttori dell'UE possono contare sul sostegno della Commissione europea per contribuire a diffondere in Europa e nel mondo la notorietà di questi prodotti di alta qualità”, ha commentato il commissario per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale, Phil Hogan.

La proposta della Commissione per la PAC post 2020

I programmi selezionati

I programmi finanziati dai fondi europei sono volti ad aiutare i produttori del settore agroalimentare dell'UE a far conoscere le caratteristiche distintive dei loro prodotti al fine di promuoverli all'interno dell'Unione e di aprire nuovi mercati in Paesi terzi. Tra le priorità dei programmi figurano l'attenzione alla qualità dei prodotti alimentari europei con indicazione geografica e i metodi di produzione biologici.

I programmi sono stati proposti da candidati provenienti da 19 Stati membri, tra cui l'Italia, in particolare da parte di organizzazioni di categoria, organizzazioni di produttori e organismi dell'agroalimentare, in risposta al bando pubblicato dalla Commissione nel mese di gennaio 2018. Le candidature sono state in seguito valutate e classificate dall'Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l'agricoltura e la sicurezza alimentare (Chafea), con l'ausilio di esperti esterni.

Dei 79 programmi approvati, 48 sono destinati a Paesi extra-UE, mentre tra i settori spiccano soprattutto gli ortofrutticoli, i formaggi e i prodotti lattieri.

Degli oltre 172 milioni disponibili, 97 milioni sono destinati ai "programmi di promozione semplici", cioè proposti da una o più organizzazioni provenienti dallo stesso Stato membro, mentre 75,5 milioni di euro vanno i "programmi multipli", che sono proposti da almeno due organizzazioni provenienti da almeno due Stati membri o da una o più organizzazioni europee.

> Programmi selezionati

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.