PMI e ricerca industriale: aperto il primo bando Eurostars 3

 

Bando Eurostars: Photocredit: felixioncool da PixabaySi tratta del nuovo programma - cofinanziato da Horizon Europe - che sostiene progetti di ricerca industriale messi in campo dalle PMI europee.

La nuova strategia industriale per l'Europa

Come il suo predecessore, Eurostars 3 è un programma congiunto tra il network Eureka (con 37 paesi, Italia compresa) e la Commissione europea che sostiene progetti di ricerca, innovazione e sviluppo presentati dalle PMI innovative in partenariato con grandi aziende, università, organizzazioni di ricerca e altri tipi di organizzazioni.

In quanto parte integrante dell'European Partnership for Innovative SMEs, il programma è cofinanziato da Horizon Europe, cui si aggiungono le risorse messe e disposizione gli Stati aderenti a Eureka.

Cosa finanzia il bando Eurostars?

Il bando Eurostars finanzia progetti di ricerca e sviluppo (R&S) innovativi volti a sviluppare un prodotto, un processo o un servizio destinato al mercato.

Dal momento che il bando è finanziato sia con fondi europei che risorse stanziate dai paesi aderenti al network Eureka, le imprese che partecipando alla call devono rispettare sia le regole generali del programma Eurostars che quelle stabilite dalle singole autorità nazionali.

Nel caso dell’Italia il cofinanziamento nazionale è garantito dal Ministero dell'Università e della Ricerca, fino ad un massimo di 250mila euro per progetto; i tassi di cofinanziamento variano in relazione alla tipologia di beneficiario, fino ad un massimo del 50% delle spese ammissibili (ricerca industriale e sviluppo sperimentale).

Le proposte progettuali devono essere presentate da un consorzio che deve essere:

  • guidato da una PMI innovativa di un paese partecipante al network Eureka,
  • composto da almeno due entità indipendenti l'una dall'altra e provenienti da almeno due paesi partecipanti.

Inoltre, almeno la metà dei costi di ciascun progetto deve essere sostenuta dalle PMI e un singolo partecipante o paese non può essere responsabile per più del 70% del budget totale. I progetti, poi, devono concentrarsi sulle applicazioni civili e avere durata massima di 36 mesi.

Le domande devono essere presentate entro il 4 novembre 2021.

Photocredit: felixioncool da Pixabay

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.