Piano investimenti esterni UE: garanzie da 216 milioni per Africa e paesi vicini

 

Piano investimenti esterni UELa Commissione europea ha siglato quattro accordi di garanzia nell'ambito del Piano per gli investimenti esterni dell'UE per sostenere gli investimenti in Africa e nei paesi della politica di vicinato. 

Aiuti umanitari: nel 2020 Bruxelles stanzia 900 milioni 

Gli accordi, del valore di 216 milioni di euro, aiuteranno a sbloccare 2 miliardi di euro per supportare nuovi investimenti nel campo delle rinnovabili, delle infrastrutture urbane e startup.

Il futuro dei BRICS e il ruolo italiano

Accordi di garanzia per investimenti inn Africa e paesi del vicinato (PEV)

Le garanzie sono state firmate, durante il quarto incontro del board strategico del PIE, dalla Commissione UE insieme a la Banca europea per gli investimenti (BEI), la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS), il KfW Group e l'Agencia Española de Cooperación Internacional para el Desarrollo (AECID).

Nel dettaglio l'accordo di garanzia siglato con l'AECID, del valore di 100 milioni di euro, aiuterà le città situate in Africa sub-sahariana e nei paesi PEV a sviluppare partenariati pubblico-privati per migliorare le infrastrutture urbane, concentrandosi su progetti riguardanti l'efficienza energetica, la protezione dalle inondazioni, il trasporto pubblico, il risanamento delle acque e il trattamento dei rifiuti solidi.

Ammonta invece a 50 milioni di euro la garanzia sottoscritta con la BERS, che aiuterà ad accrescere gli investimenti nelle fonti energetiche rinnovabili in Ucraina, Giordania, Libano e Tunisia. Anche l'intesa con il KfW Group, del valore di 46 milioni di euro, sosterrà gli investimenti in energia rinnovabili, concentrandosi però sui paesi dell'Africa sub-sahariana.

Infine, l'accordo firmato con la BEI, del valore di 20 milioni di euro, faciliterà l'accesso al credito delle PMI situate nei paesi PEV, con particolare attenzione ai giovani imprenditori, alle imprenditrici e alle startup. L'intesa, che si colloca nel quadro dell'iniziativa SME Access to Finance, sbloccherà finanziamenti per 200 milioni di euro, sostenendo circa un migliaio di piccole aziende.

I quattro accordi sono un esempio di come il nuovo Green deal europeo produrrà benefici per i cittadini dei paesi partner al di fuori dell'UE, ha sottolineato Jutta Urpilainen, la commissaria europea ai partenariati internazionali.

CDP, 150 milioni per supportare le imprese africane: ecco Archipelagos

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.