Rimborso bonus mobilità: quando arriva, come chiederlo

 

Bonus bici - Foto di Leandro Boogalu da PexelsDal 14 gennaio si riaprono le domande di rimborso del bonus mobilità. Per l'erogazione del buono occorre attendere almeno un mese.

Guida al bonus bici: chi può richiederlo, cosa acquistare e come

Lasciatosi alle spalle il fatidico 3 novembre, giorno del click day in cui il portale del bonus mobilità è stato preso d'assalto, creando lunghe attese anche per via dei problemi di accesso all’identità digitale, il Ministero dell'Ambiente ha riaperto i termini per richiedere il rimborso del buono.

Rimborso bonus mobilità: quando e come richiederlo?

Chi tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020 ha comprato una bici o un monopattino, o ha usufruito dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale, può richiedere il rimborso dalle ore 9 del 14 gennaio, giorno in cui si riaprono le domande online.

Il ristoro può esssere richiesto attraverso la piattaforma www.buonomobilita.it, registrandosi al portale e caricando i propri dati.

C'è tempo fino al 15 febbraio per inviare la domanda di rimborso, e le risorse saranno erogate dopo quella data. 

I numeri del bonus bici

Sulla base dei numeri sullo stato di avanzamento dell’erogazione del bonus, 119mila persone si sono pre-registrate.

Per l’incentivo erano stati stanziati in totale 215 milioni di euro. Data la portata del bonus e il successo ottenuto, era altamente probabile che le risorse a disposizione non sarebbero riuscite a soddisfare tutte le richieste. Infatti, il 4 novembre, a 24 ore dal click day, il Ministero ha fatto sapere che i 215 milioni disponibili si sono esauriti nell’erogazione dei rimborsi e nella prenotazione dei buoni.

Bonus auto 2021: incentivi per auto elettriche, ibride e Euro 6

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.