Agenda del Parlamento europeo 1-6 dicembre

 

Parlamento europeo - Photo credit: Foto di Udo Pohlmann da Pixabay Quadro finanziario pluriennale e Bilancio UE 2021, cambiamento climatico, stato di diritto in Ungheria e Polonia, immigrazione. Sono i principali temi al centro dei lavori di questa settimana nelle commissioni del Parlamento europeo, mentre partono gli incontri in vista del semestre di presidenza portoghese.

> Cosa prevede l'accordo sul Bilancio UE 2021-27

Negoziati sul QFP e sul bilancio UE 2021

La settimana vede i deputati di diverse commissioni parlamentari impegnati nei negoziati con la presidenza tedesca del Consiglio dell'Unione su una serie di fascicoli legislativi. Tra questi i programmi del Quadro finanziario pluriennale (QFP) 2021-27, il bilancio dell'UE per il 2021, la riforma della Politica di Coesione, il nuovo Fondo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP), il Fondo per la difesa e le nuove norme sulle emissioni di ossidi di azoto (Nox) delle automobili.

Direttiva acqua potabile e adattamento climatico

Martedì 1 dicembre, gli eurodeputati della commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare approvano l'accordo con gli Stati membri sulla direttiva sull'acqua potabile. Sul tavolo anche l'attuazione della direttiva quadro sulle acque, i cui obiettivi non sono stati ancora raggiunti a causa di finanziamenti inadeguati, applicazione insufficiente e un eccessivo ricorso a deroghe ed esenzioni. La commissione potrebbe sollevare preoccupazioni anche in merito a nuove sostanze chimiche e inquinanti, alle metodologie di comunicazione, alle politiche di tariffazione dell'acqua, alla produzione dell'energia idroelettrica e al trattamento delle acque reflue urbane.

Sempre martedì la commissione Ambiente voterà la proposta di strategia dell'UE per ridurre al minimo l'impatto dei cambiamenti climatici irreversibili e degli eventi meteorologici estremi. La posizione del PE sulla strategia dovrebbe introdurre il diritto a un ambiente sicuro, pulito, sano e sostenibile, stress test per valutare l'accesso dei settori industriali ad alte emissioni ai fondi UE e strategie di adattamento nazionali monitorate dalla Commissione europea.

Diritti delle persone LGBTI in Ungheria e Polonia

La commissione per le libertà civili discute invece gli ultimi sviluppi sulle procedure legate all'articolo 7.1 del trattato sull'UE avviate per fare luce sullo stato dei diritti delle persone LGBTI in Ungheria e Polonia. Al dibattito, in agenda martedì, sono invitati il commissario per la giustizia Didier Reynders, la commissaria per la parità Helena Dalli, i rappresentanti della presidenza tedesca del Consiglio e delle autorità nazionali ungheresi e polacche.

Migrazione e attuazione del regolamento Dublino III

Martedì gli eurodeputati della commissione per le libertà civili interrogano il direttore di Frontex, Fabrice Leggeri, sulle accuse secondo cui il personale dell'Agenzia sarebbe stato coinvolto nei respingimenti dei richiedenti asilo da parte delle guardie di frontiera greche. Respingenti rivelati dai media che ora sono al centro di un'indagine interna di Frontex.

Nella stessa giornata la commissione è al lavoro anche sullo stato di attuazione del regolamento di Dublino III, per identificare le principali carenze delle attuali norme dell'UE in materia di asilo, soprattutto per quanto riguarda la situazione degli Stati membri alle frontiere esterne dell'Unione.

Il diritto di disconnessione

L'agenda della commissione per l'occupazione e gli affari sociali prevede invece, nella giornata di martedì, la presentazione di proposte sul diritto dei lavoratori di disconnettersi digitalmente al di fuori dell'orario di lavoro e durante le vacanze, ancora di più alla luce del massiccio ricorso allo smart working per gestire l'emergenza COVID-19.

L'agenda del presidente Sassoli, focus sulla presidenza portoghese

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, incontra martedì 1 dicembre il presidente del Comitato economico e sociale europeo Christa Schweng e il vicepresidente e alto rappresentante della Commissione europea Josep Borrell. Mercoledì, invece, Sassoli partecipa a una riunione video sul seguito dell'audizione della commissione per i diritti delle donne e l'uguaglianza di genere sulle molestie sessuali al Parlamento europeo.

Il presidente del Parlamento europeo ha in programma un video incontro con il presidente del Parlamento portoghese, Ferro Rodrigues, anche in vista del semestre di presidenza in partenza il 1° gennaio 2021. Previsto anche un incontro con il primo ministro portoghese António Costa, insieme ai leader dei gruppi politici del PE, per discutere delle priorità della presidenza portoghese. Dopo l'incontro, in agenda mercoledì, il presidente Sassoli e il primo ministro Costa terranno una conferenza stampa alle 12.45.

Photo credit: Foto di Udo Pohlmann da Pixabay 

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.