Garanzia Giovani 2021: ANPAL lancia il Fondo di investimento sociale per l’impatto occupazionale

 

Garanzia Giovani 2021, Fondo investimento sociale - Foto di fauxels da PexelsCon una dotazione iniziale di 50 milioni di euro, il Fondo ha l'obiettivo di contrastare la disoccupazione e l’inattività giovanile nelle regioni del Mezzogiorno, attraverso il finanziamento di progetti che assicurino una ricaduta sociale in termini di crescita dell’occupabilità degli under 35 e incremento del benessere sociale.

Via libera al Regolamento del Fondo sociale europeo Plus 2021-27

Istituito dall'ANPAL nell’ambito del PON IOG, il Programma operativo nazionale Iniziativa occupazione giovani cofinanziato dal Fondo sociale europeo (FSE), il Fondo di investimento sociale per l’impatto occupazionale rappresenta lo strumento di attuazione del progetto pilota per la creazione di strumenti finanziari dedicati ai Social Impact Investments. 

A proposito dell'iniziativa, il direttore generale di ANPAL, Paola Nicastro, ha affermato: "prevediamo una forte adesione da parte degli investitori privati a maggior vocazione sociale, che possano consentire di aumentare la scala degli interventi, finanziando progetti sottoposti a rigorosa valutazione quanto agli esiti ottenuti". "Gli interventi che il Fondo finanzia devono dare risultati oggettivi e misurabili, e questo è un aspetto cruciale dell’iniziativa. Assieme ovviamente alla novità dello strumento finanziario, che fa lavorare assieme pubblico e privato ciascuno secondo i propri obiettivi, che si fondono nella realizzazione di uno scopo comune a vantaggio di tutta la collettività".

Per approfondire: Guida al PON Iniziativa occupazione giovani

Linee guida del Fondo investimento sociale

Il Fondo ha come elemento cardine gli investimenti a impatto sociale, ovvero quelli finalizzati a produrre, oltre a rendimenti economici, effetti sociali positivi per le comunità, anche grazie alla sinergia tra attori pubblici e privati. A tal proposito, il nuovo strumento ANPAL sosterrà sia i modelli innovativi per la formazione e la riqualificazione professionale per il recupero dei giovani a rischio di emarginazione, che lo sviluppo di realtà sostenibili in grado di generare occupazione.

Analizzando più nello specifico il Fondo, le linee guida dello strumento prevedono sei pilastri:

  • la flessibilità degli strumenti attivabili, in particolare investimenti in equity e quasi equity, al fine di sostenere la maggiore stabilità delle operazioni e degli interventi;
  • prestiti, in funzione della tipologia di progetto e di soggetto proponente;
  • l’identificazione di interventi anche di medie/grandi dimensioni - da 5 a 10 milioni di euro - capaci di generare impatti significativi e duraturi;
  • il coinvolgimento di investitori privati che potrebbero cofinanziare il fondo tematico (investitori a livello di portafoglio) o i progetti;
  • la quantificazione ex ante ed ex post del ritorno sociale e la definizione di regole di remunerazione e modelli di misurazione dell’impatto sociale;
  • la costituzione di un Comitato di investimento in cui Anpal avrà il ruolo di indirizzo e validazione delle singole scelte di investimento del fondo.

I soggetti destinatari dello strumento saranno le imprese, le cooperative, le associazioni in forma singola o associate, capaci di costruire centri di eccellenza o altri interventi innovativi. Questi stakeholders dovranno possedere un elevato know-how nell’ambito delle attività di formazione e dovranno garantire la presenza di un cofinanziamento privato a livello di progetto.

Garanzia Giovani: post lockdown piu' Neet registrati e domande per SELFIEmployment

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.