Più tempo per partecipare al bando EIC per startup

 

Foto di Mikael Blomkvist da PexelsProrogati i termini per partecipare al bando dell'European Innovation Council per supportare la crescita delle startup. Obiettivo: creare delle sinergie nell'ecosistema europeo di queste realtà imprenditoriali tramite un ventaglio di interventi nell'ambito dell'iniziativa UE Startup Europe.

Guida allo European Innovation Council 2021-2027

Partito lo scorso 1° giugno, il bando EIC mira a favorire la connessione tra gli ecosistemi locali di startup digitali e deep tech, sostenendo in particolar modo l'accelerazione transfrontaliera delle imprese. A tal fine, quindi, le azioni da perseguire dovrebbero favorire l’integrazione tra:

  • il programma Digital Europe, con strumenti come gli European Digital Innovation Hubs
  • le parti ‘non EIC’ di Horizon Europe, ad esempio l'Innovation Radar Intelligence
  • i programmi nazionali rivolti alle startup

Promuovere e attuare queste sinergie significa evitare duplicazioni o sovrapposizioni, aumentando l’effetto leva del finanziamento dell’Unione e riducendo gli oneri amministrativi per i richiedenti e i beneficiari.  

Cosa finanzia il bando EIC per startup

I progetti dovanno contribuire ad aumentare la quota di mercato delle startup europee nell'ambito delle tecnologie digitali strategiche e nell'innovazione tecnologica spinta, in particolare Intelligenza Artificiale (IA), Advanced Computing, Cybersecurity, Next Generation Internet, Blockchain, Internet Of Things (IoT), Greentech e Fintech.

Tra i risultati attesi c’è anche una migliore connessione delle startup supportate dall'EIC e dai titolari di marchi di eccellenza con gli ecosistemi e le comunità locali e europee pertinenti.

Si punta, inoltre, all’ampliamento delle capacità delle startup digitali altamente innovative di conciliare le soluzioni tecnologiche sviluppate con le opportunità di investimento e crescita fornite da fonti come l'EIC, InvestEU, Digital Europe, appalti per l'innovazione, investitori e iniziative di innovazione aziendale.

Le proposte dovranno avere i seguenti impatti:

  • Aumentare i collegamenti tra gli ecosistemi europei di startup e il più ampio ecosistema aziendale, con lo sviluppo di sinergie durature;
  • Accrescere l'accesso delle startup ai clienti, sia privati che pubblici, e ai dipendenti qualificati, oltre a migliorare le prospettive di espansione a livello transfrontaliero;
  • Stimolare gli investimenti europei nel settore digitale e deep tech, aumentando il numero di investimenti transfrontalieri;
  • Coinvolgere le startup in ecosistemi targettizzati con lo European Innovation Council.

Chi può partecipare alla call

L’iniziativa è rivolta agli ‘startup ecosystem builders’, le organizzazioni di business angel, le entità di venture capital, gli acceleratori, gli incubatori e le associazioni di startup.

Questi stakeholders possono partecipare alla call entro il 18 novembre 2021.

A quanto ammonta il contributo europeo

La call ha a disposizione un budget complessivo che ammonta a 6 milioni di euro.

I progetti selezionati sono finanziati attraverso lo schema di finanziamento ‘Coordination and support actions’ (CSA), che prevede un contributo pari al 100% dei costi ammissibili.

Horizon Europe: in arrivo il programma di lavoro 2021-2022

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.