Una call per far parte della Just Transition Platform ed essere parte attiva della transizione giusta

 

Just Transition Platform working group - Foto di Diva Plavalaguna da PexelsFino all’8 ottobre autorità, rappresentanti della società civile, ONG, stakeholder industriali ed economici e mondo accademico possono entrare nei gruppi di lavoro istituiti nell’ambito della piattaforma per una transizione giusta, lo strumento che intende aiutare i paesi e le regioni a sbloccare il sostegno messo a disposizione dal Just Transition Mechanism. 

Guida al Just Transition Fund: cos'è, come funziona, in quali zone d'Italia si può utilizzare

La piattaforma per una transizione giusta è nata per aiutare gli Stati membri a redigere i piani territoriali che permettono di accedere agli oltre 150 miliardi di finanziamenti del Just Transition Mechanism

Di fatto funge da sportello unico per fornire sostegno e informazioni utili: tutte le conoscenze e le informazioni di cui le autorità competenti e i beneficiari hanno bisogno sono condivise sulla piattaforma, comprese le opportunità di finanziamento, gli aggiornamenti normativi e le iniziative settoriali specifiche. In particolare, la Just Transition Platform offre assistenza tecnica e consulenza alle parti interessate coinvolte nelle attività legate al meccanismo per una transizione giusta. 

Per ampliare il bacino della piattaforma la DG REGIO ha lanciato una manifestazione di interesse rivolta a diversi stakeholder che si trovano nei territori più colpiti dalla transizione verso un'economia sostenibile e climaticamente neutra e vogliono entrare a far parte dei gruppi di lavoro della Just Transition Platform.

I gruppi di lavoro della piattaforma per una transizione giusta

Tre gruppi di lavoro del JTP hanno un focus tematico sui settori ad alta intensità di carbonio - rispettivamente acciaio, cemento, prodotti chimici - con l'obiettivo di scambiare e sviluppare soluzioni pratiche per garantire che la decarbonizzazione della rispettiva industria avvenga in modo equo. 

Il quarto gruppo di lavoro è di natura trasversale e si concentra sull'identificazione e la valutazione di approcci e buone pratiche per coinvolgere tutte le parti interessate.

L'obiettivo di ciascun gruppo di lavoro è quello di fungere da forum per lo scambio di sfide comuni agli stakeholder coinvolti nel processo di transizione per: 

  • sviluppare un approccio strategico per coinvolgere diversi parti interessate e attuare il Fondo per una transizione giusta;
  • risolvere i problemi;
  • difendere e includere le parti interessate per raggiungere gli obiettivi più ampi del JTP, che saranno attuati attraverso un approccio di governance multilivello e multipartecipativo per sviluppare una visione comune di transizione giusta.  

Chi può candidarsi ed entrare nei gruppi di lavoro?

I membri dei gruppi di lavoro sono le autorità degli Stati membri, le organizzazioni a livello dell'Unione, comprese quelle che rappresentano le autorità regionali e le città, e altri enti pubblici (parti sociali, società civile, ONG, attori industriali ed economici e mondo accademico). 

Le autorità degli Stati membri e gli altri enti pubblici nominano i propri rappresentanti e hanno la responsabilità di garantire che questi forniscano un elevato livello di competenza nel campo della transizione equa nel settore specifico.

Le candidature devono essere presentate entro l’8 ottobre 2021.

Per saperne di più sulla Call for Interest – Just Transition Platform working groups

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.