Tra cig Covid e aiuti alle imprese: cosa ci sarà nel prossimo decreto Sostegni

 

Decreto Sostegni - Foto di Chris Panas da PexelsSlitta alla prossima settimana il nuovo decreto Sostegni, il provvedimento che dovrà fornire aiuti alle imprese attive nei settori più direttamente colpiti dalle misure restrittive messe in atto a fine 2021, come le discoteche e gli spettacoli, le agenzie di viaggio e i tour operator.

Aiuti alle imprese 2022: cosa prevede la legge di bilancio

Non è previsto un nuovo scostamento di bilancio. Ciò significa che per sostenere le imprese più in difficoltà in questo periodo il Governo punta a ricorrere alle risorse previste dalla legge di bilancio 2022. 

Il nodo Cig Covid

Quello che non dovrebbe esserci in questo nuovo decreto Sostegni è un ampliamento della cassa integrazione covid: a gennaio, ha ricordato Draghi nel corso della conferenza stampa del 10 gennaio, è entrata in vigore la riforma degli ammortizzatori sociali targata Orlando che ha esteso i sussidi anche alle micro imprese del terziario. Ma non è da escludere totalmente che il Governo decida di ricorrere a una misura tampone, una sorta di cassa “di prosecuzione” che aiuti le imprese in questo momento più in affanno attraverso il riconoscimento di altre settimane di Cig.

In base a quanto ricostruito dal Sole 24 ore, il Governo starebbe riflettendo su tre possibili interventi:

  • proseguire con la cassa gratuita per le imprese dei settori più in difficoltà sotto i 15 dipendenti
  • optare per l'esonero del contributo addizionale per quelle con più di 15 dipendenti;
  • esonerare dal pagamento dei contributi le aziende che richiedono la Cig. 

Secondo i calcoli riportati da Lavoce.info, la cig Covid è costata alle casse dello Stato 32 miliardi e ha permesso a circa 15mila imprese di sopravvivere. In termini di occupati, parliamo di circa 280mila posti di lavoro salvati.

Quanto invece ai ristori alle imprese, gli aiuti forniti negli ultimi due anni per compensare la riduzione dei ricavi e i costi degli affitti hanno pesato per 6 miliardi circa sulle casse pubbliche. 

Aiuti alle imprese 2022: chi è dentro, chi è fuori

Di certo i primi sostegni del 2022 forniranno aiuti alle aziende colpite dalle restrizioni decise dal Governo a fine 2021. Tra queste le discoteche e il settore degli spettacoli, alle prese con i limiti alle capienze. 

Diverso, ma molto più ad ampio raggio, il caso di tutte quelle imprese che soffrono non tanto gli effetti di chiusure o riduzione dell'attività per decreto, ma per via dell'esplosione dei contagi e dell'impennata di quarantene. Con circa 10 milioni di italiani a casa perché positivi al Covid, in quarantena o in smart working si è registrato un calo verticale dei consumi alimentari in bar, ristoranti e pizzerie, sottolinea Coldiretti. Un bacino di aziende che tuttavia resterà fuori dai primi sostegni previsti nel 2022.

“E' fin d’ora chiaro che vanno messi urgentemente in campo nuovi ristori e nuove moratorie creditizie e fiscali oltre che un nuovo ciclo di Cassa Covid. Servono, dunque, risorse aggiuntive rispetto ai fondi individuati in legge di bilancio. Servono con urgenza e vanno reperite anche ricorrendo ad un nuovo scostamento di bilancio”, dichiara in una nota Confcommercio.

Per approfondire: Decreto Fiscale in Gazzetta ufficiale. Altre 13 settimane di CIG Covid

Sostegni in arrivo per agenzie di viaggio e tour operator

L’attenzione maggiore del provvedimento cui sta lavorando Palazzo Chigi dovrebbe essere rivolta al turismo, in particolare alle agenzie di viaggio e ai tour operator, particolarmente colpiti dagli effetti della variante omicron.

“Credo che gli interventi prioritari, da realizzarsi in tempi brevissimi, debbano prevedere il riconoscimento di una integrazione salariale totale, che garantisca una concreta sostenibilità ad agenzie di viaggio e tour operator, strutture ricettive, discoteche e parchi termali. Non escludo poi la necessità di ulteriori sostegni diretti al settore, ma è tema che il ministro Massimo Garavaglia sta approfondendo in queste ore”, dichiara in un’intervista a Italia Oggi Federico Freni, sottosegretario al Ministero dell'Economia.

Il punto sui finanziamenti e contributi turismo per il 2022

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.