Programma marittimo Italia-Francia: ad aprile il primo bando

 
Il programma marittimo transfrontaliero Italia-Francia 2007-2013 coinvolge, oltre all'Unione Europea, quattro Regioni (Toscana, Liguria, Sardegna e Corsica) e 19 province; il primo bando e' previsto entro il prossimo mese di aprile e attivera' una serie di progetti. La dotazione complessiva del programma è di 160 milioni di euro.

La Toscana è la Regione alla quale è stato affidato  il ruolo di autorità unica di gestione del programma, mentre la Provincia di Livorno è la capofila delle province interessate.
La somma complessiva a disposizione per questa prima mandata di progetti è di 23 mln di euro. Si calcola che i progetti attivabili, il cui importo potrà variare dai 400 mila ai 2,5 mln di euro, siano una ventina. 
Per la Toscana le province interessate sono quelle costiere: Livorno, Lucca, Pisa, Grosseto e Massa-Carrara.

I  campi  d’intervento sono suddivisi in quattro assi prioritari:

a) accessibilità e reti di comunicazione;

b) innovazione e competitività;

c) risorse naturali e culturali;

d) integrazione delle risorse e dei servizi.

I progetti saranno volti a migliorare le reti informatiche, a garantire più efficaci servizi alle imprese, a favorire l’interscambio fra sistema scolastico e mondo imprenditoriale; altri progetti potranno riguardare reti di parchi marini e naturali, con la creazione di osservatori su tematiche di particolare interesse, oppure dispostivi comuni fra tutte le regioni  e le province partecipanti per la prevenzione degli incendi boschivi, o ancora campagne volte al risparmio energetico.

Il programma transfrontaliero Italia-Francia marittimo per il 2007-20013, che fa seguito ad un precedente programma comunitario Interreg,  era stato presentato proprio a Livorno alla fine di novembre 2006. L’obiettivo strategico generale del Programma consiste nel migliorare e qualificare la cooperazione fra le aree transfrontaliere in termini di accessibilità, di innovazione, di valorizzazione delle risorse naturali e culturali al fine di accrescere la competitività, a livello mediterraneo, sud europeo, assicurare la coesione dei territori e favorire nel tempo occupazione e sviluppo sostenibile.
(Fonte: Regione Toscana, sito ufficiale del programma Italia-Francia Marittimo)

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.