Per un Paese migliore, il tema del 2° Congresso nazionale dei commercialisti

 

Mostra D'Oltremare Si terrà a Napoli, presso la Mostra D’Oltremare, dal 21 al 23 ottobre 2010, il 2° Congresso nazionale dei commercialisti e degli esperti contabili. Sono previsti circa tremila partecipanti, tre giorni di lavori e un programma denso di appuntamenti con esponenti di spicco delle istituzioni, della politica e del mondo accademico, in cui si argomenterà di idee e proposte su economia, finanza, mercato del lavoro.

Il filo conduttore del Congresso è quello dell'impegno civile e della responsabilità professionale, il suo titolo esprime la volontà della categoria di avanzare proposte concrete per fuoriuscire dalla attuale crisi economica.

Saranno organizzati dodici workshop, di cui quattro dedicati ai “progetti”, quattro alle “idee” e quattro alle “esperienze”.

L'obiettivo è formulare quattro progetti di legge, da sottoporre all’attenzione del Parlamento, relativi, rispettivamente:

  • all’upgrade istituzionale dello statuto del contribuente, principalmente per evitare le numerose norme retroattive in ambito tributario;
  • alla certificazione della capacità di credito delle PMI, ovvero al conferimento ai commercialisti, previo accordo con ABI e Unioncamere che sarà siglato proprio a Napoli il prossimo 22 ottobre, della possibilità di certificare la solidità patrimoniale delle micro, piccole e medie imprese sulla base dei loro bilanci, in modo da rendere più facile e veloce l'apertura di credito;
  • alla creazione di istituti volti a consentire la ristrutturazione dei debiti anche per i soggetti “non fallibili” (singoli, famiglie, piccolissimi imprenditori),
  • alle società ad hoc per il lavoro professionale.

Questi i temi di dibattito:

  • fisco,
  • federalismo fiscale,
  • controllo dei conti,
  • conciliazione e mediazione civile,
  • green economy,
  • quote di genere,
  • riforma delle professioni.

A chiusura del Congresso è previsto l'intervento di Umberto Ambrosoli, figlio dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, assassinato nel 1979 nello svolgimento delle funzioni di liquidatore giudiziario della banca privata italiana di Michele Sindona.

Mostra D'Oltremare

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.