Piemonte: nuova legge sui sistemi di trasporto e logistica

 
Approvata in Consiglio regionale la nuova legge per la logistica piemontese che individua le potenzialità di crescita economica collegate e mira a regolare uno svolgimento ordinato dei processi, nonché a coinvolgere porzioni mirate di territorio vocate a questa funzione. La nuova disciplina punta sul riequilibrio modale nel traffico delle merci e alla logistica di qualità. La legge definisce i principi generali della programmazione regionale:
  • promozione e valorizzazione delle potenzialità territoriali e delle sinergie con i territori confinanti, anche a scala sovraregionale;
  • potenziamento del trasporto delle merci su rotaia, anche al fine di diminuire il congestionamento stradale;
  • promozione delle iniziative di sostegno a favore di una mobilità eco-sostenibile delle merci;
  • sostegno allo sviluppo di iniziative di logistica per la distribuzione urbana delle merci;
  • miglioramento e razionalizzazione delle strutture di interscambio tra le diverse modalità di trasporto delle merci e valorizzazione e promozione degli interporti regionali;
  • integrazione ed ottimizzazione dell'uso delle infrastrutture per il trasporto merci e per il trasporto di passeggeri, anche attraverso lo sviluppo delle applicazioni di tecnologie innovative per l'incremento dei livelli di sicurezza e di efficienza.

La nuova normativa  stabilisce che sia il piano regionale della logistica, che verrà elaborato a partire dalle linee di indirizzo stabilite nella legge dalla Regione, a fornire un’analisi dei flussi di merci, tratteggiando gli scenari esistenti e individuando gli interventi necessari per lo sviluppo dell’intero sistema di stoccaggio e trasporto delle merci.

Il documento attuativo individuerà le priorità di intervento, definendone tempi e modi di realizzazione. La Regione ha previsto che sia Finpiemonte ad attuare alcune delle politiche in materia partecipando, per conto della Regione, alle società operanti nel settore (Interporti, Slala - Società logistica arco ligure-alessandrino).
(Fonte: Regione Piemonte)

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.