Emilia Romagna: finanziamenti per la riqualificazione di centri e edifici storici

 
Regione ed Enti locali investono 27 milioni di euro per 77 interventi di recupero degli edifici di valore storico e artistico nei centri e nelle piazze delle città dell’Emilia-Romagna per il sostegno all’architettura contemporanea. Ai piccoli comuni fino ai 5 mila abitanti, specie se situati in aree montane, andranno 2,5 milioni di euro per 31 progetti.

Le risorse sono state stanziate dalla Regione Emilia-Romagna con un bando (che prevedeva tre diverse tipologie di interventi) per cui si è conclusa l’istruttoria tecnica. Il provvedimento amministrativo è stato inoltrato alla Commissione territorio dell’Assemblea legislativa avviando l’iter per l’approvazione definitiva.

Il bando è  in applicazione di due diverse leggi: la legge n.16 del 2002, per la promozione della qualità architettonica e del paesaggio, e la n.19 del 1998 per la riqualificazione urbana.

In particolare, riguardo al tema delle opere "incongrue", una linea del bando stanzia risorse specifiche per demolire, su proposta del Comune competente, questo tipo di costruzioni  e per recuperare l’area interessata: si tratta di 2 milioni e 158 mila euro che permetteranno di eliminare opere incongrue e che movimenteranno investimenti complessivi per 4 milioni 755 mila.

Dettaglio delle opere per provincia
(Fonte: Regione Emilia Romagna)

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.