INAIL: proposta da 300mln per la sicurezza sul lavoro

 
Durante i lavori di preparazione dei decreti delegati in materia di sicurezza sul lavoro è emersa l'ipotesi di finanziare interventi di prevenzione con circa 300 milioni provenienti dall'avanzo economico dell'INAIL, che ammonta ad oltre 12 miliardi di euro. I fondi sarebbero utilizzati nella formazione e nella consulenza alle piccole e medie imprese.

In particolare, le risorse rese disponibili potrebbero essere utilizzate in primo luogo per interventi di formazione dei lavoratori e dei datori di lavoro delle piccole e medie imprese. "Il 95% degli infortuni sul lavoro avviene in aziende con meno di 15 dipendenti", dichiara il direttore dell'INAIL. Una parte dei fondi andrebbe investita anche in attività di assistenza e consulenze alle piccole e medie imprese che decidono di migliorare le condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro.

La misura, auspicata da tutte le parti sociali, è condizionata all'invarianza del debito pubblico. Se i conti pubblici non migliorano, le risorse non possono essere destinate ad altri scopi. Ogni anno l'INAIL registra un avanzo di circa 1,8 miliardi di euro: per legge questi soldi vanno destinati a scopi di utilità sociale, ma al momento essi fanno parte dei residui attivi registrati negli ultimi anni e sono congelati presso la Tesoreria.
(Fonte: INAIL)

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.