UE: ordinato rimborso dei prestiti erogati a 17 progetti di R&S nel settore aeronautico

 
La Commissione europea ha richiesto all’Italia di adoperarsi affinché i prestiti concessi nel quadro della legge n. 808/85 a favore di attività di R&S nel settore aeronautico siano rimborsati integralmente, in quanto risultati, nel corso dell'idagine svolta dalla Commissione stessa, non conformi alle norme vigenti in materia di aiuti di Stato alla ricerca e sviluppo.

La legge italiana n. 808/85 promuove le attività di R&S nel settore dell’aeronautica ed è stata approvata dalla Commissione, a condizione che i progetti di una certa entità finanziati nel quadro di tale regime venissero notificati individualmente alla Commissione, al fine di verificarne la compatibilità con le norme vigenti in materia di R&S (in funzione della data di concessione dell’aiuto, si applica la disciplina R&S del 1986 o quella del 1996).

Tali norme prevedono percentuali fisse di aiuto per determinate attività di R&S a condizione che - e nella misura in cui - tali aiuti siano necessari per intraprendere i progetti.

L’indagine della Commissione ha permesso di concludere che nel quadro della legge n. 808/85 l’Italia ha concesso prestiti agevolati a tasso zero per un valore di oltre 450 milioni di euro a 17 singoli progetti di R&S, nessuno dei quali è stato notificato.

I progetti oggetto della decisione riguardano:

  • Elicotteri: A109DEF, A109X e A119 Koala, beneficiario Agusta
  • Aerostrutture: DO328, DO328 Panels e DO328 EC, beneficiario Aermacchi; ATR72, ATR42-500, MD11 (2 progetti), MD 95, Cabine pressurizzate e Falcon 2000, beneficiario Alenia; Falcon 2000 beneficiario Piaggio
  • Motori: GE90B, GE90Growth e LPTPW308, beneficiario Avio.

Le condizioni imposte dalla Commissione e accettate dall’Italia garantiranno il rimborso integrale dei prestiti entro due mesi dalla data di adozione della decisione. I principali beneficiari dei prestiti sono il gruppo Finmeccanica e la società italiana Avio.

La Commissione monitorerà attentamente tutti i pagamenti fino al rimborso completo dei prestiti.
(Fonte: Europe Press Release)

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.