Puglia: 28,5 milioni di euro per la ricerca pubblica

 
La Regione Puglia mette a disposizione 28,5 milioni di euro per potenziare la capacità di offerta tecnologica del sistema della ricerca pubblica regionale, attraverso la costituzione di una rete di laboratori pubblici di ricerca che contribuisca significativamente allo sviluppo dei settori ad alta tecnologia ed all’innovazione tecnologica. Le domande vanno presentate entro il 12 aprile.

Attraverso la presente iniziativa,  si intende consolidare, integrare e rafforzare gli investimenti in ricerca e sviluppo effettuati nel ciclo di programmazione 2000 – 2006 attraverso risorse finanziarie comunitarie, nazionali e regionali.

Gli interventi che la Regione intende finanziare riguardano il potenziamento della dotazione infrastrutturale (strumentazione ed attrezzature), dedicata alla ricerca industriale ed allo sviluppo sperimentale, dei centri pubblici di ricerca presenti nel territorio regionale che partecipano a “laboratori” nazionali e/o internazionali.

I settori ritenuti strategici dalla Regione per il rilancio della competitività e per accelerare i processi di internazionalizzazione del sistema scientifico e tecnologico sono:
1. Aeronautico, spaziale ed avionico
2. Agroalimentare
3. Biotecnologie per la salute dell’uomo
4. Energia
5. Meccatronica
6. Nuovi materiali e nuove tecnologie per i sistemi produttivi
(Fonte: Regione Puglia)

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.