Lombardia: 7,5mln di euro per il settore bieticolo-saccarifero

 

La Giunta regionale ha adottato il provvedimento con il quale viene delineato il Programma regionale bieticolo-saccarifero, che prevede sette milioni e mezzo di euro per ristrutturare il settore entro tre anni, in vista dell'Organizzazione Comune di Mercato (Ocm) prevista dall'UE che ha come obiettivo la rivisitazione delle regole di questo comparto.

Saranno coinvolte circa 850 aziende agricole con sede soprattutto nelle province di Pavia (370) e Mantova (319) e, in quantità minore, di Brescia (61), Cremona (69), Milano (23) e Lodi (4).

Il Programma regionale è strutturato con un insieme di "misure" simili a quelle previste per il Programma di Sviluppo Rurale. L'obiettivo è quello di garantire nuove fonti di reddito a chi ha subito la crisi del comparto bieticolo-saccarifero, offrendo soluzioni valide ed efficaci agli operatori agricoli.

I settori di intervento sono circoscritti ai comparti cerealicolo, ortofrutticolo ed energetico. Sono inoltre definiti soggetti beneficiari gli imprenditori agricoli che hanno ridotto o abbandonato la produzione di bietole, avendo sottoscritto contratti di fornitura di barbabietola da zucchero con società produttrici che hanno dismesso zuccherifici e rinunciato alla relativa quota nelle tre annate di produzione antecedenti la chiusura degli impianti (2003-2004-2005).

Ai fini della partecipazione al Programma (i cui bandi saranno pubblicati entro settembre) la produzione di barbabietola dovrà essere stata non marginale rispetto alla produzione complessiva aziendale.
(Fonte: Regione Lombardia)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.