UE: inaugurata la European Chemicals Agency - ECHA

 
La European Chemicals Agency (ECHA) è stata ufficialmente inaugurata oggi dal presidente della Commissione Europea Barroso. L'agenzia gestirà l'implementazione del regolamento REACH per la registrazione, valutazione ed autorizzazione delle sostanze chimiche. Dal 1 giugno 2008 diventa infatti obbligatoria la loro registrazione (acidi, metalli, solventi, ecc.) per le imprese produttrici o  importatrici.

Con la registrazione REACH prevede l'obbligo, per i produttori e per gli importatori di sostanze chimiche in quantità superiori ad 1 tonnellata/anno, di raccogliere i dati riguardanti i rischi per la salute e per l'ambiente al fine di dimostrare che tali sostanze possono essere utilizzate in maniera sicura. I dati dovranno essere organizzati in un dossier tecnico da trasmettere all'Agenzia.

Le nuovo sostanze chimiche dovranno essere registrate prima di essere immesse sul mercato, mentre per quelle esistenti le imprese hanno delle scadenze in base alle quantità prodotte (2010, 2013, 2018), purchè effettuino la pre-registrazione entro il 1 dicembre 2008.

Le stime prevedono circa 180.000 "pre-registrazioni". Si tratta di inviare all'Agenzia alcune informazioni essenziali come il nominativo della società produttrice/importatrice e la denominazione della sostanza chimica. L'obiettivo è consentire alle imprese di condividere i dati e ridurre i test sugli animali, per contenere i costi. La mancata pre-registrazione comporta l'obbligo di interrompere la produzione/importazione delle sostanze, fino alla trasmissione del sopra citato dossier tecnico.

Sul sito dell'Agenzia sono disponibili guide per assistere le imprese nelle nuove procedure: European Chemicals Agency
(Fonte: Europe Press Releases) 

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.