Piemonte: 18mln di euro per la riqualificazione del territorio

 
La Regione e la Provincia di Cuneo hanno firmato l’intesa istituzionale per la realizzazione del piano pluriennale di interventi di interesse comune in cui sono previsti contributi per circa 18 milioni e mezzo di euro, destinati a progetti di riqualificazione del territorio in settori come la viabilità, l’edilizia scolastica, il divario digitale, gli impianti sportivi, le stazioni sciistiche, e i recuperi industriali.

I principali settori di intervento sono: 

  • viabilità:
    sono destinati 7 milioni di euro, quasi il 40% del totale, per la variante di Cherasco (3 milioni), per la sistemazione della strada provinciale 184 nel tratto Fossano-Levaldigi per interventi specifici (1,5 milioni), per il completamento della variante di Borgo San Dalmazzo (1,2 milioni), per l'adeguamento provinciale 564 e diramazioni nel tratto tra Pianfei e Mondovì (1 milione) e per la strada dell'ospedale di Mondovì (300mila euro).
  • edilizia scolastica:
    per il polo scolastico di Mondovì e interventi su alcuni edifici scolastici della Granda in merito alla sicurezza sono previsti finanziamenti per 5,5 milioni di euro così suddivisi: 2,5 milioni per la realizzazione della nuova sede del Liceo Scientifico di Mondovì, 1 milione per una palestra all'Itis di Fossano, 1,5 milioni per il completamento dei lavori per l’Istituto d'arte “Bertoni” alla caserma Musso di Saluzzo, 500mila euro per il completamento dell'Istituto alberghiero di Barge.
  • divario digitale:
    alle attività della Provincia, in sinergia con quelle regionali, per la riduzione del divario digitale sono previsti 400mila euro. Altri 400mila euro, destinati a ricerca e innovazione, saranno ripartiti per uno studio di fattibilità di un polo di eccellenza aerospaziale a Levaldigi (250mila euro) e per un progetto di ricerca agroalimentare promosso da Tecnogranda (150 mila).
  • impianti sportivi e sciistici:
    sono destinati 3,2 milioni di euro così ripartiti: 782mila come cofinanziamento della “Cittadella delle bocce” di Dronero, 500mila per la sostituzione delle sciovie “La sea” di Crissolo e “Marmotta” di Argentera, 500mila per il rinnovo della vita tecnica delle sciovie “Frustagno 1 e 2” di Argentera, 350mila per la sostituzione della seggiovia biposto “Viver” grande e piccola di Entracque, 268mila per la sostituzione della seggiovia sciovia “Bric Colmè” di San Giacomo di Roburent, 300mila per la sostituzione della seggiovia “Maddalena Serviero” di Pontechianale, 500mila come ulteriore dotazione finanziaria per gli adeguamenti delle seggiovie “Serviero” di Pontechianale e “Montemoro” di Frabosa Soprana.
  • interventi sostituivi:
    con 2 milioni di euro si provvederà al recupero del fabbricato già sede della Regia Fabbrica di vetri e cristalli di Chiusa Pesio. Tra tutti gli interventi elencati il primo ad essere firmato è stato quello relativo all'accordo di programma "Cittadella delle bocce" nel Comune di Dronero.
(Fonte: Regione Piemonte)
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.