Emilia Romagna: fondi per strutture assistenziali e alloggi sociali

 
La Giunta regionale ha stanziato euro 37,443 milioni da assegnare a Comuni, Aziende sanitarie, aziende pubbliche di servizi alla persona e soggetti privati no profit per la costruzione, l'acquisto o la ristrutturazione di immobili destinati a strutture assistenziali, "alloggi sociali" temporanei e struttura di accoglienza per persone non autosufficienti e svantaggiate. Il contributo regionale copre al massimo il 50% delle spese sostenute.

Le proposte di intervento devono essere presentate ai Comuni referenti per l'ambito distrettuale entro il 15 ottobre 2008.

Le risorse saranno assegnate alle Conferenze territoriali sociali e sanitarie sulla base della popolazione residente e ripartite in accordo con i Comitati di Distretto che ne definiscono le priorità.

Il programma finanzia in particolare interventi per strutture di accoglienza di persone in estrema povertà, disabili, minori, donne sole con figli o vittime di violenza, anziani, immigrati, per alloggi con servizi destinati a persone non autosufficienti e per ristrutturazione o realizzazione di “alloggi sociali” temporanei, in attesa di alloggi definitivi, a italiani e stranieri. 

La valutazione delle proposte di intervento avverrà sulla base di particolari criteri quali accessibilità, fruibilità, autonomia, domotica, comfort, ma anche risparmio energetico, ecosostenibilità e basso impatto ambientale, riduzione del consumo idrico e utilizzo di materiali riciclabili, adeguamento delle strutture alle normative regionali e nazionali.

Nelle prossime settimane i Comitati di Distretto attiveranno la consultazione degli enti gestori pubblici e privati no profit per individuare gli interventi finanziabili nell’ambito delle scelte di priorità e delle risorse disponibili.
(Fonte: Regione Emilia Romagna)

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.