Lombardia: 23mln di euro per il progetto Driade

 
La Regione ha varato il progetto "Driade" (Distretti regionali per l'innovazione, l'attrattività e il dinamismo dell'economia locale) per accrescere la competitività delle piccole e medie imprese industriali e delle imprese artigiane, in linea con quanto prevede la legge regionale n. 1 del 2007, con risorse per 23 milioni di euro.
Obiettivo del progetto è contribuire al processo evolutivo del modello meta-distrettuale e sostenere l'emergere di diverse e nuove forme di aggregazione, di sistemi produttivi locali e di filiere come fattori rilevanti per la realtà economica della Lombardia.

Le risorse sono stanziate direttamente da Regione Lombardia per 7,4mln di euro, altrettante dal Ministero dello Sviluppo Economico e circa 9mln da cofinanziamenti privati.

Driade si incentra su tre assi di intervento:
  • sperimentare nuovi percorsi di supporto alla nascita e al consolidamento dei sistemi produttivi, favorendo la nascita di esperienze pilota, nella strumentazione e nelle modalità operative che permettano di aumentare la capacità innovativa e tecnologica dei sistemi locali.
  • rafforzare la coerenza del programma con le strategie indicate dalla Regione, sviluppando nuovi percorsi metodologici, accompagnando l'emersione di realtà settoriali aggregate, moltiplicando gli effetti e le ricadute delle azioni sviluppate e mettendo a disposizione strumenti trasversali per l'allargamento del campo di azione.
  • mettere a disposizione tutti gli strumenti per un'efficace ed efficiente attuazione di Driade. Le risorse saranno quindi utilizzate per le fasi di preparazione, attuazione, monitoraggio e controllo finanziario, affinché il progetto possa realizzarsi al meglio e nel pieno rispetto dei tempi.
(Fonte: Regione Lombardia)
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.