Umbria: ridotta l'aliquota del contributo del bando legge 266

 
La Giunta regionale ha ridotto al 20% l'aliquota di contributo massima previsto dal bando della legge 266, che finanzia progetti di investimento delle imprese commerciali riferiti a interventi sulla sicurezza, oltre a quelli per la ristrutturazione delle vetrine e la dotazione di attrezzature e programmi informatici.
La nuova percentuale consentirà di aumentare (precedentemente l'aliquota era del 30%), in modo significativo, il numero dei beneficiari che potranno usufruire dell'agevolazione. Saranno finanziati circa 180 progetti con risorse totali pari a 1milione e 400mila euro.
La decisione di ampliare la platea delle imprese finanziate è stata dettata dal successo che il bando ha riscosso: iI progetti presentati sono stati 1.154, dei quali 860 solo nel primo giorno.
 
Il 50% dei progetti finanziati sono localizzati nei centri storici delle città e questo costituisce un ulteriore elemento di valutazione positiva ed una affermazione di coerenza con gli impegni per la sicurezza assunti dalla Regione con le aree maggiormente a rischio.
 
In tema di finanziamento al commercio sono previsti un nuovo bando "266" e un bando per l'assistenza tecnica alle imprese.
(Fonte: Regione Umbria)
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.