Cosa cambia per il mercato dell’energia elettrica nel 2020

 

Mercato energia elettrica - Photo by Brett Sayles from PexelsIl 1° gennaio è entrato in vigore il regolamento europeo sull'energia elettrica previsto nell’ambito dell’Energy Package, che intende integrare meglio i mercati nazionali gli scambi transfrontalieri, generando prezzi più bassi. 

Rinnovabili, mercato energia, Tlc: le direttive UE da recepire nel 2020

Il nuovo regolamento sull'energia elettrica, il 2019/943, sostituisce il regolamento sull'elettricità CE/714/2009.

Cosa prevede il regolamento 2019/943

Parte integrante della nuova progettazione del mercato dell'elettricità disegnata dal pacchetto Energia pulita per tutti gli europei è il regolamento entrato in vigore con il nuovo anno. 

Oltre a stabilire i principi fondamentali per un mercato dell'elettricità efficiente, il provvedimento permette una migliore integrazione dei mercati nazionali e una maggiore capacità per gli scambi transfrontalieri, generando prezzi più bassi.

Consentirà inoltre un maggiore accesso alle energie rinnovabili, garantendo una risposta più efficace alla domanda e allo stoccaggio, dando così più potere ai consumatori e un vantaggio sulla transizione energetica.

Il testo include norme per un migliore coordinamento e una più stretta cooperazione tra i gestori dei sistemi di trasmissione, migliorando la sicurezza dell'approvvigionamento di elettricità.

Infine, pone fine agli aiuti di Stato che sostengono una nuova generazione di elettricità inquinante, facendo così progressi concreti verso la decarbonizzazione.

Obiettivi e testo

Andando più nello specifico, il regolamento mira a:

  • porre le basi per conseguire gli obiettivi dell'Unione dell'energia in modo efficiente, in particolare il quadro 2030 delle politiche per l'energia e il clima, grazie a segnali di mercato che indichino una maggiore efficienza, una percentuale più elevata di fonti energetiche rinnovabili, sicurezza dell'approvvigionamento, flessibilità, sostenibilità, decarbonizzazione e innovazione;
  • definire i principi fondamentali di mercati dell'energia elettrica efficienti e integrati, che consentano un accesso non discriminatorio a tutti i fornitori di risorse e ai clienti dell'energia elettrica, responsabilizzino i consumatori, assicurino la competitività sul mercato globale, la gestione della domanda, lo stoccaggio di energia e l'efficienza energetica, agevolino l'aggregazione della domanda distribuita e dell'offerta, e consentano l'integrazione del mercato e del settore e la remunerazione a prezzi di mercato dell'energia elettrica generata da fonti rinnovabili;
  • stabilire norme eque per gli scambi transfrontalieri di energia elettrica, rafforzando così la concorrenza nel mercato interno dell'energia elettrica tenendo conto delle caratteristiche particolari dei mercati nazionali e regionali, comprese l'istituzione di un meccanismo di compensazione per i flussi transfrontalieri di energia elettrica, la definizione di principi armonizzati in materia di oneri di trasmissione transfrontaliera e l'allocazione delle capacità disponibili di interconnessione tra sistemi nazionali di trasmissione;
  • facilitare lo sviluppo di un mercato all'ingrosso efficiente e trasparente, contribuendo a una sicurezza di approvvigionamento dell'energia elettrica di livello elevato e prevedere meccanismi per l'armonizzazione di tali norme per gli scambi transfrontalieri di energia elettrica.

> Il testo del regolamento UE 2019/943

Photo by Brett Sayles from Pexels

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.