Le privative industriali: marchi e brevetti

 

Il trasferimento di tecnologia avviene generalmente attraverso appositi contratti sulle privative industriali: marchi e brevetti. Il brevetto conferisce un monopolio temporaneo di sfruttamento sull'oggetto del brevetto stesso, che consiste nel diritto esclusivo di realizzarlo, di disporne e di farne oggetto di commercio, nonchè di vietare a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio, venderlo o importarlo.

Possono costituire oggetto di brevetto:

  1. Le invenzioni industriali
  2. I modelli di utilità
  3. I modelli ornamentali
  4. Le nuove varietà vegetali
  5. Le topografie di prodotto a semiconduttori

Il monopolio decorre dalla data di presentazione della domanda e la sua durata varia in base alla tipologia di brevetto. E' comunque possibile mantenere in vita i brevetti presentando una apposita domanda all'Ufficio brevetti e marchi corredata dal versamento della dovuta tassa di concessione governativa.

Brevetto per Invenzione
Protegge le invenzioni nuove ed originali riguardanti un prodotto od un procedimento atto ad essere applicata in campo industriale (durata 20 anni).

Modello di utilità
Protegge i nuovi modelli atti a conferire a macchine o parti di esse, a strumenti od oggetti di uso in genere, particolare efficacia o comodità d’uso o d’impiego (durata 10 anni).

Modello ornamentale
Protegge i nuovi disegni o i modelli che conferiscono ai prodotti industriali un carattere individuale, grazie ad una particolare forma od a particolari combinazioni di linee, colori od altri elementi (durata 25 anni, rinnovabile ogni 5). 

Topografia di un circuito a semiconduttori
Protegge una serie di disegni correlati, rappresentanti lo schema tridimensionale di cui si compone un circuito a semiconduttori (durata 10 anni).

Nuova varietà vegetale
Varietà vegetale nuova, omogenea, stabile e diversa da altre già esistenti (durata 15 anni; 30 anni nel caso di piante a fusto legnoso).

Per depositare un brevetto: link . 

Il marchio di impresa è un segno distintivo che serve a contraddistinguere i prodotti o i servizi che una impresa produce o mette in commercio. Possono costituire marchi d'impresa i segni suscettibili di essere rappresentati graficamente, in particolare le parole, compresi i nomi di persona, i disegni, le lettere, le cifre, i suoni, la forma del prodotto o della confezione di esso, o le combinazioni o le tonalità cromatiche, purchè siano atti a distinguere i prodotti o servizi di una impresa da quelli di altre imprese.

Il riconoscimento della proprietà industriale di un marchio può essere richiesto ed ottenuto

  • a livello nazionale
  • a livello internazionale

Marchio
Nuova parola, figura o segno atto a distinguere prodotti o merci, al fine di identificarli, individuando l'azienda produttrice (durata 10 anni rinnovabile).

Diritto d’autore
Tutela le opere dell’ingegno di carattere creativo, compresi i programmi per elaboratore (durata 70 anni dopo la morte dell’autore).

Per controllare i diritti registrati sulle proprietà intellettuali: link.

Per leggere il contenuto prego
o

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.